http://www.wikio.it


 
  • Newsblog
  • Conero l'eremita del mare- Reportage de L'Avvenire

Conero l'eremita del mare- Reportage de L'Avvenire

03/05/2011

reportage avvenireSolitario e ascetico come un eremita il Conero abita la gobba che incurva la costa adriatica a metà del suo sviluppo. Se non fosse per il Monte San Bartolo, disconosciuto rilievo tra Pesaro e Gabicce, il Conero sarebbe l’unica montagna adriatica tra il Carso e il Gargano. Più dell’altro, però, ha dignità di montagna, non tanto per i suoi 572 metri di quota, quanto per i suoi caratteri severi: una fluente chioma di boschi verso terra, un naso adunco di rocce che strapiomba in mare.

L’eremita s’è costruito un riparo inaccessibile, quasi a volersi ritirare in preghiera a remissione dei peccati di un litorale godereccio e dai costumi troppo facili. Quando arrivi, nella luce dell’incontro tra il gigante di pietra e il mare ti aspetta un luogo di pace, incerto tra la dolcezza dei borghi e degli scorci marini e le austere geometrie del promontorio; un angolo di natura dalle note selvagge, conservatosi anche grazie al parco naturale, che da una ventina d’anni tutela questo spicchio inusuale di costa.

monte conero profiloA guardare le falesie di strati calcarei che puntano dritte al cielo, viene da pensare che un cataclisma immane ne sia all’origine. Invece, si trattò di un processo lento, iniziato nel Pleistocene e causato da uno scherzo del corrugamento terrestre: una piega secondaria dell’Appennino, emersa piano piano dal mare a formare prima un’isoletta e poi un monte. Poco più a nord, di fronte alla spiaggia di Mezzavalle, c’è un’altra sorprendente forma, quella del Trave, un’immensa lama a pelo d’acqua, che si prolunga in mare, rettilinea, per mezzo chilometro! Sembra un molo costruito dall’uomo e, invece, è una formazione di calcareniti e arenarie, che resistono da tempo immemorabile alle onde.

Un altro miraggio regala Portonovo, d’equilibrio architettonico e bianca armonia: la chiesa benedettina di Santa Maria, che dal 1034 irraggia la sua luce tenace da un rialzo roccioso lambito dal mare e assediato dalla macchia.

Continua a leggere...

--- fine home page ---


Aggiungi bookmark


03/05/2011 Lista dei commenti a questa news